Ecommerce usabili, ecco come fare

0

L’attività di commercio elettronico rappresenta la più alta evoluzione nel settore delle vendite di prodotti da parte di aziende e privati, questa modalità è particolarmente utilizzata nel mercato di consumo statunitense, in breve si è espansa anche nel nostro Paese; da qui, l’esigenza delle aziende di dotarsi di un sistema e-commerce adeguato a rispondere alle necessità degli utenti.

Quali piattaforme utilizzare

Oggigiorno ci sono diversi modi di interpretare la vendita online, tante piattaforme mediante la quale improntare la propria strategia commerciale, a seconda del diverso tipo di approccio che un’azienda vuole avere.

  • una soluzione valida è rappresentata da WooCommerce, lo strumento più utilizzato dagli user italiani in quanto permette la creazione di un’attività di vendita online di prodotti fisici e digitali, permette la spedizione in tutto il mondo, scegliendo le opzioni di pagamento che si vogliono utilizzare. Il motivo della scelta che spinge gli utenti ad affidarsi a questa piattaforma riguarda le modifiche e le estensioni che si possono apportare, WooCommerce è un plug-in così propenso allo sviluppo e all’adattamento che permette di personalizzare il proprio shop online.
  • Altra piattaforma è Prestashop, particolarmente utilizzato da chi intende vendere con soluzioni più semplici rispetto a WooCommerce, ci sarà un minor margine di personalizzazione ma con una buona capacità di ottimizzazione SEO e con schede prodotto dettagliatamente compilate in ogni loro parte, permetteranno di raggiungere l’obiettivo prefissato.
  • Magento è un’altra piattaforma molto valida, di grande impatto per attività di e-commerce di grandi dimensioni per negozi fortemente orientati sulla vendita online; Magento permette di gestire schede di prodotto suddivise in varie categorie, il monitoraggio continuativo su più negozi online ed una community così vasta e competente, in grado di rispondere a qualsiasi dubbio di gestione, di processo.

Come costruire un E-commerce

Il mondo del web è particolarmente ricco di informazioni in merito, è difficile non carpire informazioni richieste in materia di siti E-commerce; se si ha un piccolo negozio e si vuole prendere confidenza con il commercio elettronico, è possibile utilizzare strumenti informatici pratici ed intuitivi come Jimdo, attraverso la quale occorre loggarsi inserendo il nome del sito internet, indirizzo e-mail e password da attribuire all’utilizzo del servizio.

L’interfaccia grafica molto semplice, permetterà all’utente di creare gratuitamente del sito e-commerce cliccando sull’apposita icona; la funzione di Layout permette la personalizzazione del sito, in cui si possono scegliere i colori e lo stile che si intende attribuire allo shop, mentre il Menu esaustivo consente all’utente di inserire le schede prodotto con i relativi descrittivi e di impostare i tempi di spedizione, la valuta utilizzabile ed i metodi di pagamento.

Consigli per l’uso

Un buon sito E-commerce è sinonimo di buona immagine al proprio brand, quindi un negozio che vuole provare ad intraprendere una nuova strategia commerciale puntando sulla vendita online, deve conoscere alcuni preziosi consigli per l’uso:

  • Il sito deve avere una buona usabilità, quindi il font, il colore, l’interfaccia grafica ed il testo devono essere semplici ed espressivi in modo tale da permettere all’utente una “easy entry” che permetta un approccio immediato con l’azienda ed il prodotto ricercato.
  • Molti esperti di settore indicano come deterrente la registrazione dell’utente nell’accesso alla piattaforma e-commerce; in effetti per chi accede, potrebbe essere sufficiente loggarsi tramite un nickname pre-registrato, oppure tramite un account e-mail senza richiedere tassativamente dati superflui che limitano l’impulso d’acquisto del visitatore. Questi dati verranno richiesti in un secondo momento, ovvero quando l’acquisto si è concretizzato ed il cliente online deve compilare il form a lui dedicato per l’invio del prodotto.
  • Per essere attrattivo, un sito e-commerce deve possedere una funzionale struttura di collegamenti interni, quindi se il cliente sta consultando una determinata tipologia di articolo è bene associare un link in grado di portare il cliente a pagine prodotto similari, inserite in una medesima categoria.

Come poter migliorare ancora il proprio E-commerce

Esistono centinaia di consigli su come migliorare il proprio E-commerce ed aumentare proporzionalmente il volume di vendite. Innanzitutto il sito deve essere visibile quindi è necessario una struttura informatica con adeguata ottimizzazione SEO, per avere un sito facilmente raggiungibile tramite i principali motori di ricerca; meglio se il sito potesse vantare una configurazione ottimale anche per gli smartphone.

Utilizzare in maniera corretta la propria campagna web-marketing, senza essere invadenti e senza eccedere nell’utilizzo dei Social; postare continuativamente informazioni e promozioni, può risultare troppo insistente per un potenziale cliente.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.